Ascrizzi Giuseppe
Nicola Bombacci, un socialista eretico amico di Mussolini

riassunto / citazione / abstract:
“La Russia è su un piano rivoluzionario: se avete come dite una mentalità rivoluzionaria non vi
debbono essere per voi difficoltà per una definitiva alleanza tra i due paesi”; concludendo con
l’asserire che all’interno del governo ci fossero dei disfattisti che: “Per fare dispetto alla
rivoluzione soviettista non pensano se arrecano danno all’Italia. In questa discussione al di sopra
del vostro Governo, si tratta dell’Italia […] tutta la Camera, tutta, anche i fascisti, oggi sono
d’accordo in questa mia tesi nel ritenere cioè che bisogna concludere definitivamente il trattato
con la Russia. Io chiedo solo che dalla teoria si scenda alla pratica; io chiedo che il Governo
tenga presente le considerazioni che io ho esposte perché nell’attesa non ne venga danno
all’Italia.
Sì per l’Italia, perché le mie opinioni non mi negano di desiderare il bene dell’Italia. Noi,
onorevoli colleghi, vogliamo superare la Nazione non vogliamo distruggerla, noi la vogliamo
più di voi grande e perciò vogliamo che sia retta da un governo di operai e contadini.”

autore:
Giuseppe Ascrizzi

bibliografia (tutta o parziale):
Chabod, Federico, 1961, “L’Italia contemporanea : (1918-1948)”. Torino, ed.
Einaudi.

Goldman, Emma, 1977, “La sconfitta della rivoluzione russa e le sue cause”,
Milano, ed. La Salamandra.

Noiret, Serge, 1992, “Massimalismo e crisi dello stato liberale”, Nicola
Bombacci (1879-1924)”, Milano, Franco Angeli editore.

Petacco, Arrigo, 1997, “Il comunista in camicia nera”, Milano, ed. Mondadori.

Salotti, Guglielmo, 1986, “Nicola Bombacci da Mosca a Salò”, Roma, Bonacci
editore.

Zanella, Alessandro, 1993, “L’ora di Dongo”, Milano, ed. Rusconi.

questa tesi è stata condivisa con licenza:

scaricala

This entry was posted in tesi, tesi specialistiche. Bookmark the permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>