Vanini Paolo
Un androgino nella torre di Babele

riassunto citazione abstract:
Questi due miti [il mito dell’androgino narrato da Aristofane nel Simposio platonico e quello della torre di Babele di cui è scritto in Genesi 9] tanto diversi tra loro quanto le culture a cui appartengono, nelle loro eterogeneità ci mostrano un’epoca primitiva in cui gli uomini
vivevano in un’unità (ontologica nel primo caso, linguistica nel secondo) che è stata
frammentata e quindi perduta. L’oggetto del nostro studio sarà come tale desiderio di
ricomposizione, di recupero di ciò che si è perso, gioca e si sviluppa nelle
similitudini e nelle divergenze delle due narrazioni, poiché, se dividere è pur sempre tagliare e se chi taglia è in entrambi i casi la divinità e per ragioni analoghe (per limitare la
tracotanza e la superbia di un’azione umana che si pretende divina), diverso può essere ciò
che si taglia e il come si taglia, e la cicatrice che ne rimane quale memoria. Questo segno,
nel racconto platonico, sarà l’ombelico che vedremo ogni qualvolta abbassiamo lo
sguardo, mentre nel Genesi saranno le parole diverse che, nel momento in cui vorremo
ascoltarle, stenteremo a capire.
E come gli androgini, dopo aver alzato lo sguardo dal centro del loro ventre, cercheranno di riabbracciarsi alla loro perduta metà che potranno riconoscere proprio perché ora la possono guardare, faccia a faccia, negli occhi; gli uomini di Babele, dopo essere stati dispersi su tutta la terra, dovranno reimparare ad ascoltare l’altro, il quale, durante la costruzione della torre, era stato annullato e assorbito dall’uniformità del linguaggio

autore:
Paolo Vanini

bibliografia (tutta o parziale):

La Bibbia, a cura di A. Shökel e L. Pacomio, tr. it. Genova, ed.
Marietti, con testo
ufficiale della CEI, 1980.
M. Ficino, Sopra lo amore ovvero Convito di Platone, a cura di G.
Rensi, Milano, SE
editore, 2003.
Ovidio P. Nasone, Metamorfosi, a cura di N. Scivoletto, tr. it.
Torino, UTET, 2005.
Platone:
La Repubblica, Introduzione di F. Adorno, tr. it. F. Gabrieli, Milano,
Biblioteca
universale Rizzoli, 1996.
Il Simposio, Introduzione e Commento di D. Susanetti, tr. it. di C.
Diano,
Venezia, Letteratura universale Marsilio, 1992.
Timeo, a cura di G. Reale, tr. it. Milano, Bompiani, 2003.
Rashi di Troyes, Commento alla Genesi, tr. it. Genova, ed. Marietti,
1985.

questa tesi è stata condivisa con licenza:

scaricala

This entry was posted in tesi, tesi triennali. Bookmark the permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>